Il Tirreno – “Sintomi di felicità” con tango e zarzuela tra grande musica, buon cibo e solidarietà

Al Parco del Mulino serata con Marco Voleri sul palco e i ragazzi
della coop sociale in cucina per sfidare i pregiudizi sulla disabilità

“Sintomi di felicità” con tango e zarzuela tra grande musica, buon cibo e solidarietà

evento”Sintomi di felicità” tra tango e zarzuela, al Parco del Mulino domenica 2 settembre dalle ore 20 per una serata benefica tra buon cibo e grande musica. Protagonisti della serata la soprano Barbara Luccini ed il tenore Marco Voleri che, insieme alla fisarmonica di Massimo Signorini e al violino di Roberto Cecchetti, eseguiranno un programma musicale con celebri brani spagnoli ed argentini. Sarà una serata speciale e un forte momento di condivisione, dove ci sarà la possibilità di gustare le prelibatezze della cena di gala organizzata dalla cooperativa sociale “Parco del Mulino” ed assaporare, nel contempo, un suggestivo concerto in salsa spagnola/argentina. Nel corso della serata le due associazioni che organizzano l’evento racconteranno in cosa consistono le loro attività: pur operando in ambiti diversi, le due importanti realtà labroniche mettono al centro del loro operato la disabilità. L’associazione di Promozione Sociale Sintomi di Felicità è nata nel 2013 per volontà precisa del tenore Marco Voleri, dopo l’uscita nella sua autobiografia “Sintomi di Felicità”, dove ha raccontato la convivenza con la sclerosi multipla. L’ associazione In questi anni ha dato vita ad un tour internazionale dove si è voluto coniugare il mondo dell’arte a quello del sociale. Lo scopo principale è quello di sensibilizzare sul tema della Sclerosi Multipla e della disabilità a 360° attraverso l’arte e testimonianza diretta del tenore. Il messaggio è chiaro: trasformare la debolezza della malattia in pensare positivo e forza di reagire. In cinque anni il “Sintomi di Felicità Tour coinvolto oltre 70 artisti (tra cui Amanda Sandrelli, Giusy Versace, Iacopo Melio, Michele Mirabella e molti altri), toccato 25 città in Italia e all’estero. La Cooperativa Sociale Parco del Mulino, che ha sede in via Voltolino Fontani 1, è nata in seno all’Associazione Italiana Persone Down (Aipd) e da oltre dieci anni opera con l’obiettivo di creare un lavoro stabile per le persone diversamente abili. Per raggiungere questo scopo e per meglio evidenziare le capacità individuali dei suoi soci lavoratori, la cooperativa gestisce un’area di parcheggio per camper, un piccolo bed and breakfast ed un salone per eventi, tutti dislocati presso la sede. A questi si aggiunge il ristorante Cà Moro, a bordo di un peschereccio ormeggiato di fronte ai Quattro Mori. Da luglio, nell’ampio salone di via Fontani, è stata aperta una pizzeria interamente gestita dagli educatori e dai loro “ragazzi” che già durante i primi mesi di attività ha riscosso un notevole successo. Le undici persone che lavorano nella cooperativa in qualità di soci lavoratori svantaggiati hanno un regolare contratto di lavoro a tempo indeterminato e svolgono le mansioni che meglio si adattano alle loro caratteristiche. Un progetto di integrazione sociale che pone Livorno all’avanguardia e rappresenta un’eccellenza della città apprezzata e studiata da molte associazioni italiane che si occupano di disabilità.Il costo della serata, compresa la cena, è di 50 euro, 20 per i ragazzi al di sotto degli undici anni.Info e prenotazioni (i posti sono limitati): tel. 334 5969241.

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *