All’orizzonte l’acquisto del casolare confinante per proseguire l’esperienza di comunità

Grande serata al Parco del Mulino con una braciata molto speciale. Quella promessa da tempo da Paolo Nannini, ’Paolone’, con Antonella e Anna Natalini. Corni fornite da Leopoldo Grassi, Polo Ristorazione, Fredditalia, Amadori, Glou glou, Nesti e Bonsignori, Morelli Services, Zona Market, panificio La Rinascita e Unicoop Tirreno e il gelato finale offerto da Sammontana. Mentre a Veronica Fastame, una delle tante mamme impegnate nell’Associazione Italiana Persone Down, si deve il merito di aver pensato al vino, offerto dalla Tenute Argentiera e Guado al Tasso Antinori di Bogheri e . Ma, si sa, non si vive di solo pane. Anche lo spirito ha bisogno di nutrirsi, soprattutto di gioia e allegria dopo tanta forzata astinenza. Divertimento con il gruppo Insonoria composto da Marco Farano, Vanessa Gravante, Mirko Luschi, Rossano Natali, Massimo Simoncini, Giacomo Bernini. Grazie ai i ragazzi della Cooperativa Mario, Marco, Edoardo, Paolo, Davide il barman, Federico, Giulia, Francesco, Valentina, Giorgio, le mamme e i babbi e tutti gli amici del Parco del Mulino, grandi volontari che hanno aiutato ad organizzare l’evento. Tutti i proventi della serata sono destinati a finanziare i progetti del Parco del Mulino. Tra cui si va affacciando un nuovo, ambizioso, obiettivo: la presa in gestione di un casolare già confinante con l’attuale complesso di Banditella che rappresenterebbe il luogo ideale per garantire, attraverso la ristrutturazione in tre o quattro appartamenti, continuità di esperienza comunitaria.

© Riproduzione riservata

https://www.iltelegrafolivorno.it/cronaca/grigliata-al-parco-del-mulino-divertimento-e-nuovi-progetti-1.6603086